Un aiuto per le Famiglie

Cosa sono le Costellazioni Familiari ?

Le Costellazioni Familiari sono uno strumento messo a punto dallo Psicologo e Scrittore Bert Hellinger, che permettono di avere una presa di coscienza e risoluzione delle più diverse problematiche: dallo stato di malessere psicologico a sintomi fisici, malattie o a qualsiasi conflitto relazionale.

Quali sono i presupposti ?

La costellazione familiare ci mostra la parte sommersa dell’iceberg, ossia non solo quello che già sappiamo, ma anche e soprattutto quello che non sappiamo riguardo la nostra famiglia e ai nostri condizionamenti nascosti nell’inconscio personale, familiare e collettivo.

Come funziona una sessione di Costellazioni Familiari ?

Una sessione di Costellazioni Familiari parte sempre da una domanda.

A seconda del tema, il facilitatore invita il soggetto a scegliere nel gruppo altre persone che rappresentano gli elementi utili (individui, sintomi fisici, emozioni, ecc) per comporre un quadro della situazione.

Lo svolgimento della costellazione, porta a ricevere informazioni su quale sia la natura del blocco e come poterlo sciogliere, ritrovando armonia e serenità.

In che modo questo strumento può aiutare le Famiglie ?

Il lavoro con le Costellazioni Familiari può portare a scogliere emozioni sommerse come sensi di colpa, di inadeguatezza. Ci può guidare alla comprensione dell’origine di un disagio fino con una nuova visione di come si sia creato.

Come faccio ad avere più informazioni ?

Durante il convegno AIRETT il dott. Janhu Silvio Crispiatico farà una presentazione delle Costellazioni Familiari.

Per chi è interessato ci sarà la possibilità di partecipare a una sessione di gruppo un cui si lavorerà con questo metodo.

Per ulteriori informazioni e vedere dove si tengono altre sessioni di Costellazioni Familiari è possibile visitare il sito www.janhu.it

Janhu Silvio Crispiatico è un Facilitatore in Costellazioni Familiari e Sistemiche disciplinato ai sensi della l. 4/2013, non si avvale di strumenti di natura psicologica, la prestazione erogata non è di natura medico-sanitaria, non ha quindi in nessun caso valore di diagnosi o di terapia né intende sostituirsi ad esse.